Calcio Salernitana
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Salernitana, presentato il settore giovanile: Colantuono responsabile della cantera granata

Il tecnico esonerato lo scorso febbraio dalla guida della prima squadra ha accettato la proposta del patron Iervolino. Formazione Primavera affidata alla bandiera granata Luca Fusco

“Ringrazio la Società per aver permesso che il progetto del Settore Giovanile potesse prendere slancio. Stiamo lavorando in silenzio e penso che stiamo costruendo qualcosa di estremamente interessante. Il Presidente Iervolino mi parlò del settore giovanile già nel nostro primo incontro, quando ero ancora alla guida della prima squadra, e questa cosa mi colpì molto visto la situazione in cui ci trovavamo ma allo stesso tempo mi fece comprendere fin da subito l’importanza che voleva dare al settore giovanile”. Queste le parole del Responsabile del settore giovanile granata Stefano Colantuono intervenuto in conferenza stampa presso la sede del “Gruppo Noviello” nel corso della conferenza stampa di presentazione del settore giovanile granata.

“Oggi sono qui a presentarvi due figure fondamentali di questo percorso: Lorenzo Rubinacci, responsabile dell’area tecnico metodologica, e Armando Fucci, responsabile dell’area atletica” ha proseguito Colantuono. “Le squadre sono state formate in tempi record con staff di estremo valore. La Primavera quest’anno dovrà fare un campionato bello e dignitoso per poi strutturarci nel corso degli anni. Alle altre squadre chiediamo di fare dei campionati buoni. La formazione e l’educazione dei ragazzi deve essere fondamentale. Vogliamo far crescere questi ragazzi per renderli disponibili anche alla prima squadra in futuro. Inoltre ho richiesto che le squadre più vicine alla prima squadra giochino con lo stesso modulo in modo da rendere più agevole la crescita dei ragazzi in proiezione della prima squadra”.

Colantuono ha quindi concluso: “Per quanto riguarda le location al momento siamo divisi su tre campi e in settimana ne valuteremo un quarto. Questo è un percorso molto interessante e stimolante, mi piacerebbe regalare insieme ai miei collaboratori qualche ragazzo che venga ricordato nel tempo con la Salernitana. Ci tengo a ringraziare anche tutte le figure che lavorano dietro le quinte come i magazzinieri e tutti coloro che lavorano in sede e che sono determinanti per la riuscita del progetto”.

Emozione, ed entusiasmo, anche per Luca Fusco: “Ringrazio la Proprietà per la fiducia, sono tornato a casa dopo nove anni e per me è un grande orgoglio. Ho la possibilità di lavorare con uno staff molto serio che la Società ci ha messo a disposizione. A nome di tutti i tecnici abbiamo un grande senso di responsabilità per il ruolo che svolgiamo. Sono onorato di rappresentare la formazione Primavera e indossare l’ippocampo è sempre una grande emozione. Bisogna essere grandi educatori per farli crescere sia dal punto di vista caratteriale come calciatori sia a livello umano. Speriamo di far crescere i ragazzi nel migliore dei modi e di passare un anno pieno di emozioni”.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il trainer piacentino: "Poco senso chiedermi scusa dopo avermi mandato via"...

Dal Network

  Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio,...

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

Altre notizie

Calcio Salernitana