Calcio Salernitana
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Salernitana, Adieu Ribery: “Fiero della mia carriera, orgoglioso di restare a Salerno”

“La società mi ha teso la mano, non aver vinto il Pallone d’Oro è un rimpianto…”

Lacrime e brividi. Il giorno dei giorni di Franck Ribery, che ha dato l’addio al calcio giocato nel tripudio dell’Arechi, non poteva lasciare indifferente proprio nessuno, tantomeno la leggenda francese.

“Ho pianto, ho conosciuto momenti non facili però questa è stata una cosa incredibile. Chiudere una storia lunga 22 anni dopo tanti sacrifici, giocando sempre al top è stato molto bello. Ma soprattutto che tutti possano ricordarsi di me anche adesso che ho finito. E’ arrivato il mio momento un po’ a sorpresa ma dovevo prenderne atto. La società mi ha teso la mano, chiedendomi di far parte dello staff e sono molto orgoglioso di questa chance”, ha dichiarato il fuoriclasse transalpino ai microfoni di Sky.

Ora la sua vita proseguirà in granata, ma con una veste diversa. “Ognuno ha la propria mentalità, per me è ancora presto ma mi piacerebbe fare l’allenatore perché mi permetterebbe di restare vicino al campo, vicino ai calciatori, parlare con loro come ho fatto qui a Salerno. Voglio bene a tutti e quando vede la gente sorridere sono felice. Sono fiero della mia carriera, di quello che ho dato per il mondo del calcio. Il rimpianto è stato non aver vinto il Pallone d’Oro. Rigiocherei la finale di Champions League del 2012 con il Chelsea”.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il retroscena: l'ascesa del trainer piacentino parte da lontano, quando Lotito voleva portarlo in granata...
Il trainer piacentino: "Poco senso chiedermi scusa dopo avermi mandato via"...

Dal Network

  Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio,...

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

Altre notizie

Calcio Salernitana