Calcio Salernitana
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Salernitana, De Sanctis: “Prenderemo un esterno e un centrocampista”

Il ds granata: “Bonazzoli e Gyomber restano”

“Ci tengo a nome della società iniziare la conferenza nel ricordo di Gianluca Vialli. Un protagonista che è stato sia dentro che fuori dal campo per qualità tecniche e soprattutto per doti morali. Hans è un calciatore cresciuto nella Juve, club nel quale si è formato e dove Vialli ha fatto tanto”. Inizia con il cordoglio per la scomparsa di Vialli la conferenza stampa di Morgan De Sanctis, che presenta il secondo rinforzo del mercato invernale dopo Ochoa.

Hans Nicolussi Caviglia è un calciatore giovane, la sua carriera ha subito un’interruzione per un brutto infortunio. Abbiamo colto l’occasione di portarlo qui e sono sicuro che potrà darci una grande mano sin da subito. Senza quell’infortunio avrebbe potuto raggiungere vette importanti. Ora può fare quel salto”.

“Priorità? Faremo qualcos’altro. In realtà, se non ci fossero gli infortuni determinanti perché Sepe, Mazzocchi e Maggiore sono calciatori sui quali era stato improntato il progetto, forse non ci sarebbero stati tanti movimenti. Invece abbiamo dovuto virare, ragionando su un’altra mezzala e su un quinto che possa giocare sia a destra che a sinistra. Il mercato è dinamico, nel nome anche delle uscite che potrebbero esserci. Ma al momento abbiamo una rosa ampia, profonda per raggiungere i nostri obiettivi. Tutto nel nome dell’equilibrio sia di gestione sportiva che economica.

“Sarr Piace tanto, è un calciatore che stiamo corteggiando. Siamo orientati ai prestiti, cercando delle opportunità. Conserviamo un posto in lista e abbiamo anche una casella extracomunitaria ancora libero. Facciamo riflessione. Con sette difensori non abbiamo priorità, così come con cinque attaccanti. Non va dimenticato che 371 giorni fa la Salernitana non aveva certezze sul suo presente e futuro. Ora, grazie ad un imprenditore, la Salernitana ha una solidità ma deve avere delle responsabilità sotto il profilo della gestione finanziaria”.

“Esterno? Stiamo cercando un calciatore che possa giocare su entrambe le fasce. E’ più facile trovare un destro che possa giocare a sinistra che il contrario. Ci pensiamo. Sarà un over. Attaccanti? Non stiamo lavorando. Siamo soddisfatti dei cinque che abbiamo attualmente a disposizione. Tutti i giocatori stanno avendo tutti i minuti che si meritano. Non siamo alla ricerca di un attaccante. Bonazzoli non è sul mercato. Costantemente ricevo telefonate, per Bonazzoli abbiamo avuto un’offerta seria della Cremonese rispedita al mittente perché per noi è un pilastro: non si può pensare di mettere sul mercato un calciatore sul quale abbiamo puntato tanto in estate”.

Gyomber? Non è fuori dal progetto tecnico. Finché c’è stato, è sempre stato titolare, al netto del rinnovo di contratto. Norbert non andrà via e sono sicuro della sua professionalità che metterà in campo fino al 30 giugno 2023. Le tre partite dopo la Lazio non sono state belle partite. Sono passati 50 giorni, abbiamo affrontato il Milan e la sconfitta poteva starci ma noi non possiamo sederci su qualcosa che non è stato ancora fatto. Dia? Aspettiamo l’estate quando avremo il gradimento del calciatore e noi saremo sicuri di fare questa scelta. Isco ci è stato proposto da più soggetti. Però si rischia di andare in una direzione opposta a quello del calcio sostenibile“.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

"Chiunque penserà a questo ragazzo saprà che ha avuto certi comportamenti"...

Dal Network

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

  E’ calato il sipario sulla sessione invernale di calciomercato. Dopo le 20:00 di ieri,...

  Quasi 48 anni dopo il trionfo di Adriano Panatta nel Roland Garros nel 1976,...

Calcio Salernitana