Calcio Salernitana
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Salernitana, Iervolino: “La multiproprietà non mi si addice, al momento sono concentrato solo su…”

Il patron granata si racconta a Il Golfo: “Salvezza dello scorso anno miracolosa, amo la città e la tifoseria”

Danilo Iervolino si racconta a il Golfo. In una bella intervista a cura di Gaetano Ferrandino (qui il link per l’articolo completo), l’imprenditore di Palma Campania racconta il suo amore per Ischia, isola che ha frequentato sin da bambino, ma anche il suo amore per la città di Salerno e la tifoseria della “sua” Salernitana. Raccontando anche la magica salvezza dello scorso anno e ribadendo la sua contrarietà alla multiproprietà. Di seguito alcuni passaggi:

Ischia merita e meriterebbe le attenzioni di tanti imprenditori locali e non locali, perché qui il cuore ce l’hanno lasciato grandi imprenditori, attori, musicisti italiani e stranieri. Quindi secondo me un po’ tutti dovrebbero rimboccarsi le maniche quando si parla di Ischia e di dare una mano al territorio. Io sono innamorato dell’isola, è da più di quarant’anni che mi godo lo spettacolo di questa terra, perché mio padre aveva casa qui. Ma sono contrario alle multiproprietà“.

“Ritengo che in generale i presidenti di una squadra di calcio debbano essere anche loro dei professionisti. Non ci può essere un giocatore che milita in una categoria in una squadra, e poi si presta anche ad un’altra squadra. Così vale per i giocatori, per gli allenatori, per i direttori sportivi, e quindi anche per i presidenti. La multiproprietà non è una cosa che mi si addice, perché metto sempre anima e cuore in quello che faccio. In questo momento sono concentrato sulla Salernitana. Amo la città, amo la tifoseria, e stravedo per tutto quello che stiamo facendo e che faremo ancora“.

La salvezza dello scorso anno è stata miracolosa, leggendaria. Non centrare l’obiettivo sarebbe stato un peccato. E poi non ci poteva essere sceneggiatura migliore: noi sconfitti dall’Udinese, loro che non vincono a Venezia. Il calcio regala emozioni uniche: per questo, a mio avviso, il campionato italiano è il più bello del mondo”. 

Iervolino ha parlato anche del futuro di Boulaye Dia (QUI I DETTAGLI).

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Dal Network

  Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica...

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

Altre notizie

Calcio Salernitana