Calcio Salernitana
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Bologna-Salernitana, Colantuono: “Non sono un traghettatore! Ochoa e Gyomber out, su Dia…”

Le parole del tecnico

Stefano Colantuono ha presentato Bologna-Salernitana: “Ho fatto una scelta diversa e dopo 23 anni ho deciso di togliere il piede dell’acceleratore. Ho avuto anni intensi e ho cercato di rilassarmi un attimo. Volevo togliere un po’ di pressione e mi piaceva il progetto nuovo. Ora mi sono trovato in questa situazione, con il presidente che mi ha chiesto una mano, di fare il meglio possibile. Dopo Bergamo è il posto dove sono stato di più, sono cinque anni che sono qui, sono un uomo della società e mi sono sentito pronto.

Traghettatore? Non sono Caronte, ancora non siamo morti. Sono un uomo della società, faccio quello che devo con massima serietà, cercando di dare tutto me stesso. Sono vecchio di carriera ma mi vivo il momento: ora dobbiamo fare una partita degna a Bologna. Quando mi è stato chiesto, ho scelto questa strada. In passato potevo andare via ma ho preferito di rimanere, cercare di lanciare giovani e aprire un percorso qui a Salerno. Ora c’è questa problematica e provo a dare una mano. Il futuro non m’interessa, c’era una clausola che poteva farmi rifiutare ma ho scelto di scendere in campo.

Ora mancano nove partite, è un mini-torneo in cui dobbiamo fare il meglio possibile, prendendo atto di quello che potremo fare e cercando di fare il massimo, sicuro di essere in una società importante, con mille tifosi al seguito anche nel giorno di Pasquetta. Ora dobbiamo dare il massimo con applicazione, con disponibilità, ritrovando calciatori in un momento complicato. Adesso conta il campo contro un avversario importante.

Gruppo? Ho parlato con quelli che conoscevo, il gruppo è in difficoltà per la classifica. Ho parlato con tutti e con i singoli. E’ stato un approccio normale. Tanti li conoscevo già, non ho avuto bisogno di parlare con loro. L’importante è lavorare in un ambiente tranquillo. Già in passato aveva conosciuto tutti.

Dia? Sta risolvendo le beghe con la società, non è escluso che dalla prossima possa esserci.

Cosa chiede alla squadra? Quando avrò un quadro più chiaro ne parlerò con la società. Ho un’idea che porterò avanti e poi cercherò di aggiungerne altre. Ora conta risolvere i problemi senza sbandierarli. Poi farò un report al presidente Iervolino.

Formazione? Non so ancora. E’ stata una settimana completamente a disposizione. Ho un’idea di gioco oppure ripartire da moduli già utilizzati. Poi però nel calcio è semplice: se non attacchi con cinque uomini non fai gol, così come se non difendi con blocchi forti soffri. Serve equilibrio, poi in fase di possesso proveremo a mettere in pratica quelle che sono delle possibilità.

Ochoa e Gyomber sono out. Fazio e Kastanos non ci saranno”.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Pirola non riesce mai a fermare Felipe Anderson, Coulibaly la brutta copia di se stesso ...

Dal Network

  Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio,...

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

Altre notizie

Calcio Salernitana