Calcio Salernitana
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Salernitana-Comune, i legali del club pronti all’azione legale: “La convenzione prevede utilizzo Curva Nord…”

Dopo Fimmanò anche Sica si esprime sulla questione Arechi

In attesa della presentazione del progetto di restyling dell’Arechi di questo pomeriggio da parte del Governatore Vincenzo De Luca, tiene banco in città il dibattito sulla telenovela Curva Nord. Dopo l’ennesimo schiaffo, la mancata apertura per l’inizio del campionato 2023-2024, la Salernitana sta valutando attraverso i suoi legali l’idea di un’azione legale nei confronti del Comune di Salerno. Dopo Francesco Fimmanò anche l’avvocato Rino Sica è intervenuto a proposito.

“Non è che citeremo il Comune come atto ostile nei suoi confronti, ma mesi fa si è firmata una convenzione d’utilizzo che parla dell’intero impianto. La Salernitana  è spettatrice, ma si trova di fronte a una pianificazione d’impresa del tutto saltata, perdendo 4-5mila spettatori a giornata di media. E’ un danno importante, non è un problema di scelta politica, ma sotto l’aspetto giuridico-tecnico c’è una non corrispondenza della prestazione resa.  Problemi di Sicurezza? Se ci sono questi problemi o problemi di altra natura o di tipo finanziario sono questioni che devono affrontare i soggetti pubblici coinvolti non certo il privato che di questa situazione è vittima e subisce le conseguenze pregiudizievoli. Ci vuole un progetto che venga accettato, ci vorranno ulteriori lavori, e costi. La Salernitana è soggetto spettatore, al momento le parti in causa sono Comune di Salerno, Prefettura e Questura. La Convenzione è un contratto, prevede l’utilizzo della Curva Nord, al momento non è disponibile, poi le responsabilità, i tempi, la sostenibilità finanziaria e altro non ci riguardano. Avevamo proposto una convenzione ponte per fare questo campionato, poi fare una gara in seguito, con trasferimento integrale e gestionale della responsabilità dello stadio, capita in tantissimi stadi d’Italia, tante squadre hanno stadio in gestione pluriennale e provvedono alle spese straordinarie ed extra ordinarie”. Questo uno stralcio del suo intervento a Telecolore, Sica ha poi parlato anche a Lira Tv

“Mi sento di escludere categoricamente dal punto di vista giuridico il trasferimento altrove durante i lavori di restyling – nelle scorse ore era rimbalzata l’indiscrezione relativa al Vigorito di Benevento. Nella convenzione si da atto che la regione ha stanziato questo finanziamento ma è espressamente previsto che il cronoprogramma dei lavori deve essere compatibile con il regolare svolgimento del campionato della Salernitana. E’ un problema dei tecnici vedere come realizzare questi lavori e come incrementarli, in quali periodi. La Salernitana non può perdere altri soldi trasferendosi altrove e perdendo anche il contatto con i suoi tifosi in coincidenza della realizzazione di questi lavori”

 

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Le ultime novità sulla trasferta in Ciociaria e sulla penultima gara casalinga della stagion...

Dal Network

  Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio,...

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

Altre notizie

Calcio Salernitana