Calcio Salernitana
Sito appartenente al Network

Salernitana-Frosinone, le pagelle granata: Cabral più forte della sfortuna, male Pirola e Maggiore

Bene anche Martegani e Gyomber, Lovato distratto

Salernitana-Frosinone 1-1, le pagelle granata: qui il resoconto del match

Ochoa 6. Non può nulla sulla testata di Romagnoli, riflessi pronti invece su quella di Cheddira. Graziato sul tiro di Caso, il fuorigioco cancella il suo errore.

Lovato 5,5. In costante difficoltà negli uno contro uno, malissimo sulle palle inattive. Prima su Romagnoli che segna, e poi su Cheddira. Nella ripresa viene anche ammonito.  (Dal 39’ st Daniliuc sv).

Gyomber 6. Ancora una volta il migliore della difesa. Si incolla a Cheddira, che è un cliente davvero scomodo. Anche con le cattive riesce a limitarlo.

Pirola 5. Sovrastato da Romagnoli in occasione del gol. L’errore lo condiziona, perché inizia a sbagliare in continuazione, anche gli appoggi più semplici.

Mazzocchi 6. L’impegno non manca, così come la voglia, fin quando ne ha cerca sempre di accompagnare l’azione. Non splende ma nemmeno dispiace. (Dal 22’ st Ikwuemesi 6. Un diagonale e poco altro, ancora acerbo).

Maggiore 5. Sbaglia quasi ogni pallone che tocca. Spesso in difficoltà anche a livello di ritmo, i mediani avversari sembrano molto più freschi. Prova a reagire, ma le serate sono di quelle storte. Un segnale? Il tiro (deviato) parato da Turati. (Dal 33’ st Bohinen sv).

Martegani 6,5. Esordio da titolare all’insegna della qualità e della personalità. Non ha paura a giocare la palla, anzi si esalta ed esalta l’Arechi in avvio con un paio di numeri di alta scuola. (Dal 39’ st Legowski sv Prova a metterci dinamismo).

Bradaric 6. Inizio in sordina anche per lui, cresce però alla distanza, quando trova anche un paio di sortite offensive interessanti, non sfruttate al meglio dai compagni.

Candreva 6,5. I movimenti sono quasi sempre giusti, perde l’attimo in almeno un paio di circostanze, poi quando riesce a girarsi Turati fa buona guardia sul suo palo. Dal suo tiro nasce però il corner del pareggio. In ogni caso imprescindibile, anche quando non brilla.

Kastanos 6. Primo tempo negativo, fatica ad accendersi e tocca pochi palloni. Nella ripresa trova più verve e fa vedere diverse buone cose.

Cabral 7. Prende il terzo legno in tre presenze. Troppo davvero troppo per non imprecare, e invece nella ripresa viene premiato con il primo gol in granata. Tocco preciso che vale l’1-1. Non sempre utile da falso nueve, ma il talento non si discute. E a quello Sousa non può rinunciare. (Dal 39’ st Botheim sv).

All. Paulo Sousa 6. Le palle inattive iniziano a essere un problema, tocca lavorare al meglio per rimediare. La squadra non perde la testa dopo lo svantaggio e un primo tempo difficile, manca però il colpo di grazia nel momento migliore.

Subscribe
Notificami
guest

1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Dal Network

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

  E’ calato il sipario sulla sessione invernale di calciomercato. Dopo le 20:00 di ieri,...

  Quasi 48 anni dopo il trionfo di Adriano Panatta nel Roland Garros nel 1976,...

Calcio Salernitana