Calcio Salernitana
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Penna in trasferta – Amato (CalcioLecce): “Liverani ha tolto i giallorossi dall’inferno della C, D’Aversa…””

Il collega Alessio Amato ha raccontato nel dettaglio la situazione in casa giallorossa nella nostra rubrica dedicata al punto di vista avversario

Che partita ti aspetti all’Arechi?

“Rispondere a questa domanda viste le ultime settimane vissute soprattutto dal Lecce è più difficile che centrare un terno al lotto, e il recente avvicendamento in campo va a rendere tutto ancor più incerto. Viste le pressioni che vegliano sulla classifica salentina direi che mi aspetto una gara incerta e contratta, sul filo della tensione e con il classico episodio a farla da giudice un po’ come è stato con il Verona. Tuttavia l’eventuale efficacia di Gotti nello sgombrare la mente dei suoi giovani ed anche una Salernitana che ha sempre meno da perdere potrebbe lasciare aperta la possibilità di vedere un match pimpante se non spettacolare. Resto però più fedele alla prima ipotesi”.

Quanto può influire una settimana come quella appena passata per il Lecce?

“Intanto, come detto, influisce nel dare totale incertezza al match. Il Lecce è passato in un mese da squadra in grado di sorprendere e battere tutti a squadra in grado di deludere e perdere, anche giocando malissimo, con tutti. La speranza è che il cambio in panca influisca innanzitutto sul carattere di una squadra che è crollata a livello di carattere, e ciò si è riversato su trame divenute dapprima prevedibili e poi assenti. Peggio che nell’ultimo mese credo una rosa comunque all’altezza come quella del Lecce credo non possa giocare, dunque se c’è un’influenza di questa settimana è probabile che sia positiva, o al massimo neutra”.

Reputi giusto l’esonero di D’Aversa? La scelta di Gotti come successore ti soddisfa?

“Solo un mese fa sarebbe stato impensabile, perché il Lecce vinceva poco ma giocava bene, a tratti (nei ko con Atalanta, Lazio e Genoa) benissimo. La squadra però non si è calata nella lotta salvezza e quando la classifica si è fatta più difficile è sparita. Ciò rendeva i confini tra fiducia e sfiducia in D’Aversa sempre più sottili, ed un match come quello con il Verona, perso senza carattere e (non) giocato solo con lanci lunghi era l’ago che avrebbe fatto pendere la bilancia in un senso o nell’altro. Esonero quindi giusto, secondo me già prima della testata. E Gotti, nella poca scelta a disposizione, sembra avere equilibrio e qualità umane da poter intervenire nella mente di un gruppo che deve prima ritrovarsi in quanto tale e poi tornare a giocare come si deve”.

Liverani sta faticando in granata, ma a Lecce ha centrato due promozioni consecutive. Che ricordi del trainer?

“I ricordi non possono che essere positivi. E’ il tecnico che ha tolto il Lecce dall’inferno della Serie C, categoria da incubo per una squadra sempre favorita e mai in grado di uscirne. In B poi si è visto il vero Liverani in un anno perfetto, in cui ha avuto la rosa perfetta per esprimere le sue idee, che ha conquistato la promozione e fatto divertire. E l’anno dopo in A avrebbe meritato una salvezza che solo lo stop per il Covid, ed il conseguente giocare ogni tre giorni con una rosa non adatta a ciò gli hanno negato. Unico neo un addio avvenuto con un pizzico di presunzione che probabilmente ha pagato già nella precedente lotta salvezza e nelle successive esperienze con Parma e Cagliari”.

Come dovrebbero scendere i giallorossi in campo contro i granata?

“Gotti lo ha detto chiaramente in conferenza stampa di presentazione: dal punto di visto dell’identità tattica toccherà il meno possibile. Sarà così 4-3-3 con Falcone tra i pali e difesa intatta Gendrey-Pongracic-Baschirotto-Gallo. A centrocampo i maggiori dubbi, con comunque Gonzalez, Ramadani e Oudin che restano i favoriti. Davanti Almqvist, Krstovic e probabilmente Sansone, vista la squalifica di Banda”.

Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Pirola non riesce mai a fermare Felipe Anderson, Coulibaly la brutta copia di se stesso ...
Il grande ex della sfida sempre ispirato contro la sua vecchia squadra...

Dal Network

  Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio,...

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

Altre notizie

Calcio Salernitana