Calcio Salernitana
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Salernitana-Udinese, le pagelle granata: Dia-Candreva sono i “soliti”, bell’esordio per Martegani e Cabral

I voti della prima all'Arechi

Ochoa 7. Non può nulla sulla rete di Samardzic, vola sulla carambola che finisce sulla testa di Pirola e sul piazzato di Lovric. 

Lovato 6. Preciso e puntuale nelle chiusure, qualche rischio di troppo quando deve giocare la palla, ma non demerita. 

Gyomber 6,5. Premiato per le 100 in granata prima del match, tante chiusure tutta energia e grinta. Sbaglia davvero poco.   

Pirola 6. Prima un bolide mancino che sfiora il palo, poi il rischio autorete sventato da Ochoa. Nella ripresa Lucca lo anticipa nella sponda del gol dell’Udinese.

Dal 39’ st Ikwuemesi sv. Mostra subito fisicità. 

Kastanos 6. Kamara lo brucia sul lancio di Thauvin nell’azione dell’1-0 di marca bianconera, da esterno non convince fino in fondo. Leggermente meglio quando viene avanzato.  

Dal 39’ st Legowski sv. Entra con voglia.

L. Coulibaly 6. Partenza con le marce basse, i mediani avversari sembrano quasi avere la meglio, ma come spesso accade i giri del motore aumentano con il passare dei minuti. 

Bohinen 5,5. Un bel tiro dalla distanza è l’unico sussulto della sua gara. Quando l’Udinese ha la palla finisce in mezzo senza mai accennare un contrasto o un break propositivo.

Dall’8’ st Martegani 6,5. Si vede che viene da un calcio totalmente diverso, e ha giustamente bisogno di tempo per ambientarsi. Ma mostra anche subito le sue qualità migliori, gran controllo di palla e mancino educatissimo. Sfiora anche la rete.

Mazzocchi 5,5. Non è il solito “Pako” e si vede. Fatica a sfondare a sinistra, raramente riesce ad arrivare sul fondo. Dietro invece è in ritardo sulla rete di Samardzic, sul quale chiude in netto ritardo.  

Dal 17’ st Bradaric 6. Meglio del suo predecessore, nonostante il giallo preso per un brutto intervento dopo pochi secondi.  

Candreva 6,5. Stranamente sbaglia più d’una scelta nel primo tempo, quando sembra aver finito la benzina si inventa l’assist al bacio per Dia. E sfiora anche il 2-1 nel finale.  

Botheim 5,5. Meglio rispetto a Roma, arretrando il raggio d’azione riesce a partecipare di più alla manovra e al pressing. Però ha pochi palloni per provare a colpire.  

Dal 17’ st Cabral 6,5. Subito pimpante, porta brio sulla corsia destra. Diverse giocate interessanti.

Dia 7. Un’ora di difficoltà assoluta, ha pochi palloni e finisce spesso chiuso nella morsa bianconera. Ma quando ha l’occasione migliore non perdona e trova il pari con freddezza da bomber.  

All. Paulo Sousa 6. C’è da lavorare e si sapeva, la scommessa è integrare al meglio le qualità dei nuovi acquisti. Nel frattempo ci pensano i “soliti” Candreva e Dia a mantenere l’imbattibilità.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Dal Network

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

  E’ calato il sipario sulla sessione invernale di calciomercato. Dopo le 20:00 di ieri,...

  Quasi 48 anni dopo il trionfo di Adriano Panatta nel Roland Garros nel 1976,...

Calcio Salernitana