Calcio Salernitana
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Salernitana-Fiorentina, le pagelle granata: Pellegrino horror, festa amarissima per Candreva

I voti del match dell'Arechi

Salernitana-Fiorentina 0-2, di seguito le pagelle granata:

Ochoa 6. Attento sulle conclusioni insidiose di Sottil e Kouamé, quest’ultimo però lo beffa con un colpo di testa che lo lascia di sasso. Prima del triplice fischio c’è ancora tempo per rispondere al sinistro potente di Mandragora, dal quale però nasce il raddoppio di Ikoné.

Pierozzi 5,5. Si trova di fronte Sottil, che è l’uomo più in palla dei viola. Spesso costretto a prendergli la targa. 

Fazio 5,5. Torna titolare a un mese dall’ultima volta, fu debacle a Cagliari. Va decisamente meglio, anche se nel finale molla completamente anche lui.  

Pirola 5,5. Salva su un crosso insidioso di Parisi nel primo tempo, finché è in campo è abbastanza concentrato. Poi abbandona il match per problemi fisici. 

Dal 17’ st Pellegrino 4. Errore clamoroso in occasione del gol di Kouamé, perché prima si fa sorprendere alle spalle, poi si fa sovrastare dall’avversario. Responsabilità anche sul raddoppio ospite. 

Sambia 5,5. Avrebbe una buona occasione da ottima posizione, ma il suo tuffo è goffo e scoordinato. Prova a farsi notare, ma i guizzi positivi latitano. 

Dal 38’ st Zanoli sv

Legowski 5,5. L’emergenza in mediana gli offre l’occasione per tornare titolare, prova almeno a metterci agonismo. Pur senza brillare quando ha la palla tra i pedi.

Basic 5,5. Stringe i denti per sopperire alle assenze di Coulibaly e Maggiore. Sente la partita, prova a dimostrare attaccamento e voglia di non sfigurare. Di giocate interessanti però nemmeno l’ombra. 

Dal 38’ st Simy sv

Bradaric 5,5. Poco convinto quando potrebbe e dovrebbe spingere sulla corsia di competenza, sembra andare in sofferenza quando Ikoné prova a imbucarsi dalle sue parti. 

Tchaouna 5,5. Tra i più motivati, anche perché ci tiene a mettersi in mostra in un finale di stagione che può rivelarsi fondamentale per la sua carriera. Di chance per colpire però non gliene capitano, anche perché non ha particolare supporto e assistenza da parte dei compagni di squadra. 

Candreva 5. Le 500 in serie A le festeggia nel modo peggiore che potesse immaginare, e non solo per l’imminente retrocessione in serie B. Sciorina infatti una prestazione inconcludente, non si nota mai, se non per il giallo che gli farà saltare la trasferta di Frosinone. Era in diffida. 

Dal 23’ st Martegani 5. Una mezz’ora scarsa di inconsistenza assoluta. 

Ikwuemesi 5,5. Una bella sgroppata fa scattare gli applausi (forse anche un po’ goliardici) della Curva Sud. Segno della pochezza generale cui ormai è abituato il popolo granata. 

Dal 23’ st Weissman 5. Entra per cercare di dare più peso al reparto avanzato, missione fallita. 

All. Stefano Colantuono 5. L’operazione dignità è sempre più un’agonia a tinte granata. Il record negativo di punti del Pescara sembra sempre più vicino a essere cancellato dalla Salernitana, che continua a perdere ma soprattutto a giocare senza un briciolo di voglia o di intensità. 

Subscribe
Notificami
guest

1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Dal Network

  Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica...

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

Altre notizie

Calcio Salernitana