Calcio Salernitana
Sito appartenente al Network

Salernitana-Torino, le pagelle granata: mediana inconsistente, Cabral sfortunato

La rivoluzione all'intervallo non porta frutti, Bradaric e Mazzocchi imprecisi

Ochoa 5,5: prende tre gol, non ha grosse colpe su nessuno dei tre, ma forse sulle due reti di Radonjic potrebbe fare qualcosina in più.

Lovato 5: sfortunato sul rimpallo che diventa assist per Buongiorno, è lo specchio di una serata estremamente complicata.

Gyomber 6. Tutto sommato controlla Zapata senza soffrire, finché è in campo non demerita (dal 1′ st Ikwuemesi 5,5. Diversi errori ma anche diverse giocate positive. Sicuramente più vivo rispetto a Bohteim, sfiora anche la rete).

Pirola 5. Parte benino, poi Seck cresce di livello e chiude in grande difficoltà anche lui, sfiorando pure l’autorete.

Mazzocchi 5. Inizio di voglia e di grinta, poi il tocco sbagliato che diventa assist per il tiro a giro di Radonjic. Errore madornale, anche perché non prova a rimediare facendosi saltare secco.

Bohinen 5. Un paio di contrasti che lasciano ben sperare in apertura e poi il nulla. Non si vede praticamente più e inizia a nascondersi anche in fase di costruzione (dal 1′ st Martegani 5,5. Sicuramente cerca di farsi vedere di più, non ha paura a giocare il pallone).

Legowksi 5. Serata difficilissima, viene travolto dalla fisicità e dal ritmo dei mediani avversari. Ci capisce poco e nulla finché è in campo (dal 23′ st Kastanos 5,5. Entra a giochi chiusi, può far poco).

Bradaric 5. Asfaltato da Bellanova, che lo manda in crisi ogni volta che spinge dalle sue parti. L’ex Inter sembra avere un altro passo e un’altra fisicità, il croato soffre dall’inizio alla fine (dal 22′ st Fazio 5. Malissimo anche lui, viene graziato su un pasticcio difensivo).

Candreva 5,5. Primo tempo incoraggiante, calcia in porta, serve un assist d’oro a Cabral in occasione del palo, nella ripresa si percepisce il nervosismo e finisce con l’intestardirsi.

Cabral 6. La sua esperienza a Salerno non è nata all’insegna della fortuna. Dopo il palo di Lecce un altro legno con il Toro, oltre a un rigore che sembrerebbe piuttosto netto. Crea pericoli finché è in palla, poi cerca di strafare quando subentra anche la stanchezza.

Botheim 4,5. Qualche fallo preso non può giustificare la sua prestazione. Troppo inconsistente per pensare di poter puntare su di lui con coraggio. Sbaglia il tap-in sul palo di Cabral (dal 1′ st Tchaouna 5. Cerca il numero con gli effetti speciali, da rivedere…).

All. Paulo Sousa 4,5. Due assenze pesantissime con le quali fare i conti, Dia e Lassana. Ma anche una squadra che dopo un inizio incoraggiante si scioglie come neve al sole alle prime difficoltà. E anche tanta confusione tattica…

Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Dal Network

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

  E’ calato il sipario sulla sessione invernale di calciomercato. Dopo le 20:00 di ieri,...

  Quasi 48 anni dopo il trionfo di Adriano Panatta nel Roland Garros nel 1976,...

Calcio Salernitana