Calcio Salernitana
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Bologna-Salernitana, focus giocatori: brilla la stella di Zirkzee e Fabbian, Candreva come Lautaro e Berardi

Anche Tchaouna spicca in una speciale statistica

FOCUS GIOCATORI

Tra i centrocampisti che hanno segnato almeno cinque gol nel campionato in corso, Giovanni Fabbian è quello con la miglior media tra minuti giocati e reti realizzate: una ogni 170’. Inoltre, il centrocampista rossoblù (esattamente cinque reti – nato nel gennaio 2003) è uno dei due soli giocatori nati dal 01/01/2002 in avanti ad aver segnato almeno cinque gol in questo campionato di Serie A, assieme a Matías Soulé (10 – aprile 2003).

La Salernitana è la formazione contro cui Joshua Zirkzee – in dubbio per questo match – ha messo a segno la sua unica marcatura multipla in Serie A (doppietta nella gara di andata all’Arechi, lo scorso 10 dicembre); in aggiunta, il classe 2001 ha realizzato 10 reti in questo campionato, ma ben otto sono arrivate lontano dal Dall’Ara. Tra i giocatori che hanno preso parte ad almeno 15 reti nelle ultime due stagioni in Serie A (dal 2022/23), Joshua Zirkzee è il più giovane (17 – maggio 2001 – frutto di 12 gol e cinque assist).

Tra le formazioni contro cui non ha mai segnato in Serie A, solo contro SPAL (cinque), Genoa (sette) e Napoli (nove) Riccardo Orsolini ha disputato più match che contro la Salernitana nel massimo campionato (quattro). Riccardo Orsolini è a soli due gol di distanza dal suo record di marcature stagionali messe a segno in Serie A (11 ma in 32 match nello scorso torneo con la maglia del Bologna); in aggiunta, il prossimo sarà il suo 50° gol nella competizione.

Lewis Ferguson – 28 partite giocate e sei gol in questo campionato – con una rete eguaglierebbe il suo bottino della passata Serie A (sette reti in 32 presenze). Lo scozzese è il terzo centrocampista nel torneo in corso per passaggi riusciti nella metà campo avversaria: 781, meno solo di Lobotka (814) e Pessina (798). Con una rete, Lewis Ferguson diventerebbe il secondo centrocampista capace di segnare almeno sette gol in ognuna delle ultime due stagioni di Serie A (sei in quella in corso e sette nel 2022/23), dopo Teun Koopmeiners.

La prima rete in Serie A di Antonio Candreva è arrivata contro il Bologna, con la maglia della Juventus, il 21 febbraio 2010. Il classe ‘87 ha preso parte a nove reti contro i rossoblù nel massimo campionato italiano (tre gol e sei assist) e solamente altri due centrocampisti hanno raggiunto la doppia cifra di partecipazione attive contro questa formazione nelle ultime 20 stagioni di Serie A (dal 2004/05): Marek Hamsík (12) e Miralem Pjanic (10).

Antonio Candreva è soltanto uno dei tre giocatori ad avere preso parte a più di 10 gol in ciascuna delle ultime cinque stagioni di Serie A, al pari di Domenico Berardi e Lautaro Martínez. In questo campionato (11, cinque reti e sei assist), il centrocampista della Salernitana ha già eguagliato le sue partecipazioni attive di quello scorso (11, 7+4). Nelle ultime 10 stagioni in Serie A (dal 2014/15), solo Domenico Berardi (72) ha fornito più assist di Antonio Candreva nel massimo campionato (65, sei dei quali in questo torneo). Nel caso in cui scendesse in campo nel prossimo turno di campionato, Antonio Candreva raggiungerà quota 497 partite in Serie A – salendo così al 18° posto in solitaria nella classifica all-time tra i giocatori con più presenze nel torneo.

Loum Tchaouna è il secondo giocatore più giovane (classe 2003) ad avere preso parte ad almeno cinque reti in questa Serie A (due gol e tre assist), dopo Valentin Carboni (cinque – 2005): entrambi i suoi gol nel torneo in corso sono arrivati da fuori area e in trasferta. Giulio Maggiore ha segnato due gol finora in 22 presenze nel torneo in corso e solo nel 2020/21 ha fatto meglio (tre ma in 33 match con lo Spezia) in una singola edizione della competizione. Solo contro il Cagliari (tre) Federico Fazio – in dubbio per questo match – ha realizzato più reti che contro il Bologna in Serie A (due, entrambi con la maglia della Roma); in aggiunta, solo contro l’Udinese (sette) il centrale argentino ha vinto più match che contro i felsinei nel torneo (sei).

Simy ha realizzato tre reti in otto sfide con il Bologna in Serie A: nessuna di queste è stata messa a segno al Renato Dall’Ara (due all’Ezio Scida con il Crotone e una all’Arechi con la Salernitana nella gara di andata, dicembre 2023). Giulio Maggiore (35 gare condite da due reti con lo Spezia nel 2021/22) e Emanuel Vignato (quattro match con il Bologna nel 2022/23) ritroveranno Thiago Motta: loro ex allenatore in Serie A. Emanuel Vignato è un ex dell’incontro: infatti il classe 2000 ha già vestito la maglia del Bologna tra il 2020 e il 2022, collezionando 63 partite e una rete (vs Inter, 5 dicembre 2020).

ALLENATORI

L’unico precedente da allenatori tra Thiago Motta e Stefano Colantuono in Serie A è terminato in parità: 2-2 tra Spezia e Salernitana, 7 febbraio 2022. Tra le formazioni contro cui è imbattuto da allenatore in Serie A, solo contro il Lecce (cinque) Thiago Motta ha disputato più sfide che contro la Salernitana nel massimo campionato (quattro – 2V, 2N).

Dopo avere vinto solo una delle precedenti quattro sfide da allenatore contro il Bologna in Serie A (1N, 2P), Stefano Colantuono ha trovato il successo in tre delle successive quattro sfide con i felsinei in campionato (1P).

ARBITRO E DISCIPLINA

15° gettone in Serie A per Ermanno Feliciani, il 10° in questo campionato. Il Bologna non ha mai giocato sotto la direzione arbitrale di Ermanno Feliciani in Serie A, mentre la Salernitana conta due precedenti, in questo campionato: 2-2 sul campo della Roma il 20 agosto 2023 e sconfitta per 4-1 a Bergamo il 18 dicembre.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Dal Network

  Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio,...

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

Altre notizie

Calcio Salernitana