Calcio Salernitana
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

La Salernitana ritrova il clean sheet: difesa super con lo Spezia

Porta inviolata dopo 7 partite, Fazio e Gyomber al top

Un successo, il secondo di fila all’Arechi, fondamentale per la classifica e per il morale. Ma anche per riabbracciare nuove e ritrovate certezze per quanto concerne la fase difensiva. La Salernitana batte lo Spezia e blinda la porta, dopo 7 gare consecutive terminate con almeno un gol al passivo, Sepe ritorna a festeggiare infatti a festeggiare un clean sheet, il secondo in campionato.

Lo zero alla voce gol subiti mancava infatti dallo scorso 28 agosto, quando la formazione di Davide Nicola ha battuto 4-0 la Sampdoria sempre all’Arechi, prima che qualcosa si inceppasse, come testimoniano le 15 reti incassate fino alla sfida con i liguri. Certezze smarrite, meccanismi inceppati, assenze ed infortuni che non hanno certo facilitato la situazione, a partire dall’assenza per un problema alla caviglia di Federico Fazio, out per 4 partite. L’argentino, tornato ieri con tanto di fascia di capitano al braccio, ha guidato con grinta, personalità e leadership a tutto il pacchetto arretrato, strigliando i compagni di reparto quando necessario, specie in un primo tempo particolarmente sofferto.

Se nella ripresa il suo rendimento è lievitato, discorso simile anche per Flavius Daniliuc, che ha saputo mettere da parte un paio di incertezze ed alcune letture errate per alzare il muro nel finale di gara, sfiorando poi anche la rete con una doppia occasione di testa sventata per due volte da Dragowksi. Eccellente anche la prestazione di Norbert Gyomber, per la verità difficilmente sotto la sufficienza quando chiamato in causa. Pur senza badare all’estetica, giocando come sempre con infinità generosità e senza fronzoli, il centrale slovacco è risultato tra i migliori in campo dopo aver fermato a ripetizione gli avversari diretti e aver messo più d’una pezza agli errori dei compagni. Anche lui è andato vicino alla rete, centrando una clamorosa traversa che gli ha negato il primo gol in granata, ma non la meritatissima standing ovation dell’Arechi. E ora, il rinnovo del contratto, in scadenza il prossimo giugno, appare ancora più vicino…

Sorride la Salernitana, che torna finalmente la porta di Luigi Sepe, anche lui attento quando chiamato in causa e pronto a rispondere con concentrazione (parata su Agudelo e uscita pronta su Nzola), a qualche critica arrivata nelle ultime settimane. Davide Nicola riscopre, e si gode, la ritrovata solidità difensiva.

 

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il trainer piacentino: "Poco senso chiedermi scusa dopo avermi mandato via"...

Dal Network

  Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio,...

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

Altre notizie

Calcio Salernitana