Seguici su
Sito appartenente al Network

News

Salernitana, tra Iervolino e Paulo Sousa è “amore a prima vista”: il bilancio dopo cinque partite

In “appena” 33 giorni il lusitano ha rialzato una squadra in crisi

“Il percorso è lungo ma sarà pieno di soddisfazioni”. La sosta per la nazionale mette in standby il campionato, lasciando alla Salernitana i tanti segnali positivi ricevuti dalla cura Paulo Sousa. 33 giorni sono bastati per rivoltare come un calzino una squadra alla prese con una crisi d’identità, spaventata dall’incubo retrocessione che si era fatto sempre più concreto, cementando l’unione fra calciatori, dirigenza e tifosi, ritornati “di nuovo ad essere rappresentati sul campo”. Un sorriso un po’ più largo dopo la vittoria della Sampdoria con l’Hellas Verona arrivata ieri ad ora di pranzo e che ha permesso alla Bersagliera di preservare gli otto punti di vantaggio sul terzultimo posto.

Come riporta “La Città di Salerno”, tanti indizi però bastano per fare una prova: l’elisir Paulo Sousa ha cambiato la Salernitana. Lo ripetono i calciatori, lo ha sottolineato anche Danilo Iervolino: il patron ha avallato lo scorso febbraio l’assist del ds Morgan De Sanctis, conquistato dall’idea di gioco offensiva, dallo charme internazionale dell’allenatore giramondo che al suo numero uno granata ha chiesto maggiore vicinanza ricevendo carezze: “Paulo Sousa è stata linfa nuova necessaria per cambiare passo”, il messaggio del patron che sia a Milano lunedì scorso che con il Bologna all’Arechi ha rivisto una squadra tonica, pimpante, orgogliosa.

Tutto testimoniato anche dai numeri: il bilancio dopo cinque partite parla di una vittoria, tre pareggi e un ko. Striscia aperta di quattro risultati utili di fila, con un totale di sei punti portati a casa che permette alla Salernitana di essere dodicesima per rendimento nelle ultime cinque sfide disputate, con una sola lunghezza in meno del Milan. Con Sousa, la Bersagliera ha ripreso a pungere (sei gol realizzati) ma soprattutto è ritornata ad essere solida (cinque reti incassate senza più l’onta della maglia nera di peggior difesa della serie A).

Click to comment
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

More in News