Calcio Salernitana
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Lecce-Salernitana 1-2, le pagelle: attacco super, subentrati finalmente positivi!

Dia e Piatek super, buono anche l’impatto degli ultimi arrivati

Ochoa 6. Risponde presente alle conclusioni da fuori di Di Francesco e Oudin, non può nulla sulla rete di Strefezza. 

Sambia 6,5. Sorprendentemente si presenta sui calci piazzati e costringe Falcone a due grandi interventi, qualche errore nelle letture difensive, ma la prestazione resta positiva. 

Dal 38’ st Lovato sv

Troost-Ekong 6. Luci e ombre all’esordio in granata. Sbaglia la lettura sulla rete dei padroni di casa, in precedenza qualche toppa sugli errori dei compagni. 

Bronn 6,5. Alcune diagonali puntualissime nella ripresa, quando resta incollato a Colombo e non gli concede nulla. Supera l’esame da centrale della difesa a quattro. 

Bradaric 5,5. Un paio di indecisioni difensive che rischiano di costar caro, il Lecce fiuta la paura e spinge dalle sue parti. Meglio quando prova ad attaccare. 

Coulibaly 6. Arpiona palloni e lotta come un leone, specie quando i padroni di casa tentano la sfuriata nel primo tempo. Nella ripresa uno strappo dei suoi, prima del cambio. 

Dal 16’ st Crnigoj 6,5. Ottimo debutto per lui, che lotta, corre e si inserisce. Tante giocate positive in appena mezz’ora. 

Bohinen 5,5. Due dormite clamorose, che vanificano un discreto inizio. Quando il Lecce alza i ritmi lui va in tilt, Nicola lo toglie all’intervallo. 

Dal 1’ st Nicolussi Caviglia 7. Altra conferma delle sue qualità, gioca con la personalità del veterano, non ha paura di rischiare la giocata, ma riesce anche a fare filtro davanti alla difesa. 

Vilhena 7. Rete importantissima, che permette alla Salernitana di trovare il doppio vantaggio. Con freddezza apre il piattone per infilare sotto la traversa. Terzo centro in campionato. 

Dal 40’ st Kastanos sv. 

Candreva 6,5. Ottima gara, sotto ogni punto di vista. Esperienza, sagacia tattica, ma anche generosità, oltre alla solita qualità. Sfiora la rete con un tiro dalla distanza, pennella un cross al bacio per la testa di Piatek ed è sempre a supporto di Sambia in fase di non possesso.

Piatek 6,5. Tanta generosità per lui, che lotta come un leone (e spesso vince il duello) con Baschirotto e Umititi. Fa salire la squadra tante volte, prende falli preziosi e fa spesso reparto da solo. 

Dia 8. Devastante, e non solo per la rete, bellissima, e l’assist per il raddoppio. Corre come un terzino, i ripiegamenti in fase difensiva non si contano, e ogni pallone che tocca lo trasforma in potenziali pericoli. Difficile chiedergli di più. 

All. Davide Nicola 7. Conferma il 4-3-3 e ritrova finalmente la vittoria. Squadra molto più compatta, dopo la partenza fulminante la fase difensiva regge, e ottiene ottimi segnali dai subentrati e dagli ultimi arrivati. Successo pesantissimo, che mancava da sette partite. 

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Dal Network

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

  E’ calato il sipario sulla sessione invernale di calciomercato. Dopo le 20:00 di ieri,...

  Quasi 48 anni dopo il trionfo di Adriano Panatta nel Roland Garros nel 1976,...

Calcio Salernitana