Calcio Salernitana
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Salernitana, Sousa perfezionista: “Dobbiamo ancora crescere, ma questa è la strada giusta”

Le parole del tecnico granata dopo il successo del Monza

Paulo Sousa: “Siamo lontani da quello che vogliamo fare. Dopo una vittoria non siamo tutti bravi. Abbiamo giocato contro una squadra matura che ci ha messo in difficoltà soprattutto agendo sulle fasce. Sono uscite tante delle cose provate e sono felice per questo. Siamo stati attenti in ogni singolo minuto. Dopo il grandissimo gol di Lassana Coulibaly siamo cresciuti in fiducia, in determinazione e abbiamo chiuso in crescita, con maggiore velocità, con più fame nel riconquistare il pallone e nel gestirlo. Chi è entrato ha dato grande intensità, personalità e determinazione. Questo è il primo passo: ora conta salvarci e poi consolidarsi. Questa è la strada giusta. Ci siamo riavvicinati al nostro pubblico perché l’atteggiamento è stato determinante. Così il tecnico granata ai microfoni di Dazn dopo Salernitana-Monza 3-0. 

Sul prosieguo: 

Fino alla fine sono tutte partite determinanti. Questa squadra deve pensare che per salvarci il più veloce possibile bisogna avere comportamenti precisi, portando avanti le proprie idee che cominciano ad essere concrete. La resilienza della squadra sui comportamenti è stata fondamentale per vincere. Il Monza ci ha fatto correre, ci ha fatto stare sempre attenti e concentrati contro una squadra brava a lavorare soprattutto in profondità. Siamo stati i primi a creare opportunità.

Sui cambi:

Lavorano tutti bene, sono tutti pronti e disponibili. Chi parte dall’inizio ma così come chi subentra può assicurarci qualità con transizioni offensive. Sappiamo che dobbiamo migliorare nel palleggio ma abbiamo dato enfasi e controllo del gioco perché non si può sempre correre dietro al pallone. Candreva? La comunicazione che ha avuto con Kastanos è stata importante. Ora serve migliorare l’intesa con Piatek, Dia e Botheim per un tridente sempre pericoloso. Antonio è intelligente, sa giocare spalle alla porta, sa come aiutare il compagno, bruciare le scelte difensive e orientare il gioco. Un calciatore fondamentale. Dedico la vittoria ai miei ragazzi perché sono sempre stati disponibili, lavorano con grande determinazione e personalità e meritano questa vittoria.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il retroscena: l'ascesa del trainer piacentino parte da lontano, quando Lotito voleva portarlo in granata...
Il trainer piacentino: "Poco senso chiedermi scusa dopo avermi mandato via"...

Dal Network

  Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio,...

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

Altre notizie

Calcio Salernitana