Calcio Salernitana
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Verona-Salernitana, Inzaghi: “Affrontiamo una finale! Il dg Sabatini ha il mio spirito battagliero”

Le parole del tecnico granata

Filippo Inzaghi ha presentato Verona-Salernitana: “Siamo molto fiduciosi, veniamo da due grandi partite in cui meritavamo più punti. C’è voluto tempo, sappiamo da dove siamo partiti, il lavoro svolto, è stato difficile, complicato ma mi auguro che siano la svolta per la nostra stagione. Chi gioca alla pari con Atalanta e Milan non ha scuse che fare la partita a Verona. Siamo stati qualche giorno giù di morale per il pari con il Milan ma ora dobbiamo trovare la forza, perché sappiamo quanto siamo forti. Con la Lazio già ero convinto di aver imboccato la strada giusta ed invece poi abbiamo toppato. Ora invece non possiamo permetterci di sbagliare.

Verona? Tutte le partite dobbiamo giocarle per vincere. Inutile caricare troppo una partita già di fondamentale importanza. Se siamo quelli di Atalanta e Milan ci salviamo. Sono molto sereno. 

Sabatini? Gli allenatori sono sempre sotto valutazioni. Sono contento che il direttore generale si sia presentato con questo spirito battagliero. Ci sono molte cose che ci accomunano, tra cui essere scelti da Iervolino. Nella mia carriera ho fatto sempre scelte di cuore, di battaglia. Per me è quella della mia vita. A Salerno ho ricevuto un affetto incondizionato, al di là di quello che ho dato. Tutti mi hanno dato qualcosa di forte e sono molto responsabilizzato da questo e darò l’anima per questo club.

Dialogo con ds? Il direttore lo aspettiamo qui perché la sua presenza è fondamentale. Sono sicuro che ci darà una grande mano. La squadra si allena molto bene, io mi sento responsabilizzato. Dopo le parole del presidente Iervolino tutti hanno avuto contezza delle difficoltà di questo spogliatoio. Sono felice di andare in battaglia con questi calciatori.

Leader? Abbiamo bisogno di Mazzocchi, Candreva, Kastanos ma anche Simy. L’ho ritrovato senza sapere la sua condizione ed è stata una sorpresa. L’ho penalizzato nelle ultime due gare perché con il Milan abbiamo dovuto fare altre scelte. Perdiamo Dia ma abbiamo Simy ed Ikwuemesi. I nostri giovani hanno degli esempi incredibili, calciatori con attaccamento che devono trascinare anche i nuovi arrivati”.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Dal Network

  Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio,...

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

Altre notizie

Calcio Salernitana